Arabia Saudita: DONNE per la PRIMA VOLTA allo STADIO!

GRAZIE al CORAGGIO di Ghoncheh e delle sue sostenitrici qualcosa sta cambiando, l’emancipazoine delle donne medio-orientali scende in campo.

Questa è la battaglia delle donne con il velo

iniziata con la giovane Ghoncheh Ghavami, attivista britannica di origine iraniana che nel giugno 2014 è stata arrestata per aver assistito ad una partita di pallavolo tra Iran e Italia.

100, sono stati i giorni di prigione inflitti a questa giovane donna.

Dopo la minaccia da parte della federazione internazionale pallavolo di espellere l’Iran da ogni competizione, è stata data la possibilità alle donne tifose non nate in Iran di entrare nel palazzetto dello sport.

Finalmente il 24 settembre 2017, in occasione della festa del Regno dell’Arabia Saudita, per la prima volta, è stato permesso alle donne saudite di entrare nello stadio e prender parte alla festività.

Guarda il video e scopri il coraggio di Ghoncheh Ghavami:

Scopri la storia di: Lima Azimi, la ragazza afghana che corre coperta.

Scopri la storia di: Zahra Lari, la pattinatrice con l’hijab che sogna le Olimpiadi.

Scopri la storia di: Johanna Quaas, la ginnasta più anzia del mondo.